Biomassa legnosa

Indice di pagina:

Le Biomasse
Col termine biomassa si indicano i materiali di origine organica, animale o vegetale, che non hanno subito processi di fossilizzazione.

Le biomasse possono essere impiegate, direttamente o dopo trattamenti più o meno complessi, per produrre energia pulita e rappresentano una sofisticata forma di accumulo di energia solare.
L'emissione di anidride carbonica, significativamente più bassa rispetto a quella derivante dall'uso del petrolio, è bilanciata da quella assorbita durante la crescita delle biomasse per cui il processo ha bilancio nullo.
Sarà comunque opportuno che le biomasse impiegate, soprattutto quelle legnose, per produrre energia e/o calore provengano da pratiche virtuose di recupero e non di disboscamento (manutenzione di boschi e parchi, potature, scarti di lavorazione del legno e delle lavorazioni agricole, etc...).
 
Principali impieghi delle biomasse
Diverse sono le possibili applicazioni delle biomasse che utilizzano l'energia immagazzinata all'interno dei legami chimici che compongono la sostanza organica. Questa energia può essere liberata, attraverso un processo di degradazione termochimica (o più semplicemente di combustione) sotto forma di calore che può essere poi impiegato per il riscaldamento di ambienti chiusi o per alimentare impianti di produzione di energia elettrica.
 

biomassa utilizzata efficienza
combustione diretta legnosa 20-25%
pirolisi solida o liquida 35%
gassificazione solida o liquida 30%
 
La combustione diretta è un processo semplice che offre buoni rendimenti se le caldaie o i bruciatori sono alimentati con biomasse ricche di lignina e cellulosa e con contenuti di acqua non superiori al 30% (cippato, legname, pellet, residui di piante).
 
La Pirolisi avviene a temperature tra i 400 e gli 800°C, in assenza di aria o ossigeno (ossidanti). Dal processo derivano prodotti gassosi, liquidi e solidi che si ottengono in proporzioni diverse a seconda di pirolisi lenta, convenzionale o veloce.
Sono ancora molti i problemi di produzione ed efficienza degli impianti di pirolisi.
Buoni risultati sono stati ottenuti nel trattamento pirolitico dei rifiuti.
 
La Gassificazione permette  di trasformare la biomassa e in generale i combustibili solidi o liquidi in combustibili gassosi (una miscela di gas).
La proporzione tra i vari componenti del gas di gasogeno, così viene definita la miscela derivante dal processo, è funzione dei combustibili utilizzati, del loro contenuto di umidità e del tipo di gassificazione. 
La gassificazione delle biomasse su scala industriale è comunque poco diffusa a causa soprattutto dello scarso potere calorifico del gas generato e dei costi dello stoccaggio e del trasporto elevati.